L'acropoli di Atene

10 Pin4 Follower
Il tempio greco: gli ordini.

Il tempio greco: gli ordini.

Ricostruzione dell'acropoli di Atene, in cui è visibile la statua di Atena Promachos, in bronzo e alta circa nove metri. La statua era ricoperta con il peplo tessuto dalle arefore ed è tuttora dispersa. Accanto alla statua, che fu opera di Fidia, svetta il Partenone, davanti ad essa sono invece visibili i propilei.

Ricostruzione dell'acropoli di Atene, in cui è visibile la statua di Atena Promachos, in bronzo e alta circa nove metri. La statua era ricoperta con il peplo tessuto dalle arefore ed è tuttora dispersa. Accanto alla statua, che fu opera di Fidia, svetta il Partenone, davanti ad essa sono invece visibili i propilei.

Le colonne: ioniche, doriche, corinzie.

Le colonne: ioniche, doriche, corinzie.

Eretteo, Philokles, 421 - 404, marmo, prostilo. Prende il nome da Erittonio, re di Atene, nato dall'unione di Efaistos con la terra. Il bambino aveva una coda di serpente.

Eretteo, Philokles, 421 - 404, marmo, prostilo. Prende il nome da Erittonio, re di Atene, nato dall'unione di Efaistos con la terra. Il bambino aveva una coda di serpente.

Propilei, V secolo a.C., marmo bianco pentellico. I propilei erano le entrate monumentali della polis ed erano circondati da un tebenos, ossia un recinto sacro che sottolinea l'entrata, in cui ci si lavava e cambiava.

Propilei, V secolo a.C., marmo bianco pentellico. I propilei erano le entrate monumentali della polis ed erano circondati da un tebenos, ossia un recinto sacro che sottolinea l'entrata, in cui ci si lavava e cambiava.

Tempietto di Atena Nike, Kallikrates, 449-420, marmo. Dedicato alla vittoria sui Persiani, questo tempio contiene al suo interno una cella - o naos - in cui era presente una statua delle dea Nike, priva di ali affinché non potesse volare via. Il tempio è un anfiprostilo ionico tetrastilo.

Tempietto di Atena Nike, Kallikrates, 449-420, marmo. Dedicato alla vittoria sui Persiani, questo tempio contiene al suo interno una cella - o naos - in cui era presente una statua delle dea Nike, priva di ali affinché non potesse volare via. Il tempio è un anfiprostilo ionico tetrastilo.

Plastico dell'acropoli di Atene nel V secolo.

Plastico dell'acropoli di Atene nel V secolo.

Piantina dell'acropoli di Atene nel V secolo.

Piantina dell'acropoli di Atene nel V secolo.

Partenone, Kallikrates e Iktinios, 447 - 432, marmo. Fidia si occupò delle decorazioni. Al suo interno si divide in eratompedon e parthenon. Conteneva inoltre la stuta di Atena eseguita da Fidia.

Partenone, Kallikrates e Iktinios, 447 - 432, marmo. Fidia si occupò delle decorazioni. Al suo interno si divide in eratompedon e parthenon. Conteneva inoltre la stuta di Atena eseguita da Fidia.

Loggetta delle Cariatidi, Eretteo, Philokles, 421 - 404, marmo.

Loggetta delle Cariatidi, Eretteo, Philokles, 421 - 404, marmo.


Altre idee
Teatro di Dioniso è situato presso l'acropoli di Atene. Fu il teatro più importante del mondo greco nel V e IV secolo a.C. e venne utilizzato dai più importanti autori greci (Eschilo, Sofocle ed Euripide per la tragedia, Aristofane e Menandro per la commedia) per mettere in scena le loro opere.[1] Venne costruito agli inizi del V secolo a.C. a ridosso del santuario di Dioniso. Accanto all'ingresso sorgeva l'Odeo di Pericle

Teatro di Dioniso è situato presso l'acropoli di Atene. Fu il teatro più importante del mondo greco nel V e IV secolo a.C. e venne utilizzato dai più importanti autori greci (Eschilo, Sofocle ed Euripide per la tragedia, Aristofane e Menandro per la commedia) per mettere in scena le loro opere.[1] Venne costruito agli inizi del V secolo a.C. a ridosso del santuario di Dioniso. Accanto all'ingresso sorgeva l'Odeo di Pericle

Coppa a zoccolo di bue - 470 a. C. ca. - Periodo classico - Ceramica dipinta (si tratta di uno dei primi esempi di arte naturalistica greca) - Metropolitan Museum di New York

Coppa a zoccolo di bue - 470 a. C. ca. - Periodo classico - Ceramica dipinta (si tratta di uno dei primi esempi di arte naturalistica greca) - Metropolitan Museum di New York

Ricostruzione dell'acropoli di Atene. L’acropoli di Atene è il luogo consacrato più celebre del mondo antico. La collina dell’Acropoli  e il Partenone, il suo tempio più grande, dominano la città di Atene e costituiscono il cuore dell’Attica e di tutta la Grecia. Il temnos divide il terreno sacro da quello profano.

Ricostruzione dell'acropoli di Atene. L’acropoli di Atene è il luogo consacrato più celebre del mondo antico. La collina dell’Acropoli e il Partenone, il suo tempio più grande, dominano la città di Atene e costituiscono il cuore dell’Attica e di tutta la Grecia. Il temnos divide il terreno sacro da quello profano.

Eretteo. Acropoli di Atene. Costituito da: casa delle arefore, tomba di Cecrope, cella di Poseidon, vestibolo, ulivo di Atena, Pandroseidon, loggia delle Cariatidi, totem di Atena Polias.

Eretteo. Acropoli di Atene. Costituito da: casa delle arefore, tomba di Cecrope, cella di Poseidon, vestibolo, ulivo di Atena, Pandroseidon, loggia delle Cariatidi, totem di Atena Polias.

marble statue of Athena: small Roman copy of Pheidias's Athena Parthenos from 5th century BCE  “Varvakeion Athena”; Athens, National Archaeological Museum

marble statue of Athena: small Roman copy of Pheidias's Athena Parthenos from 5th century BCE “Varvakeion Athena”; Athens, National Archaeological Museum

After five years in storage, the Riace Bronzes are back on display at the Museo Archeologico di Reggio Calabria. The museum’s renovation, however, is ongoing. Made in Greece around 450 BCE, the bronzes were exported to the Italian peninsula but never arrived at their destination. Their loss at sea proved to be a boon for classical archaeology, as they are rare survivors of a medium known to have dominated ancient visual culture.

After five years in storage, the Riace Bronzes are back on display at the Museo Archeologico di Reggio Calabria. The museum’s renovation, however, is ongoing. Made in Greece around 450 BCE, the bronzes were exported to the Italian peninsula but never arrived at their destination. Their loss at sea proved to be a boon for classical archaeology, as they are rare survivors of a medium known to have dominated ancient visual culture.

Representa a Niké diosa de la victoria, y lo que más me gusta y destacaria de la escultura, aparte de la posición, la tela del vestido que expresa el movimineto del viento.

Representa a Niké diosa de la victoria, y lo que más me gusta y destacaria de la escultura, aparte de la posición, la tela del vestido que expresa el movimineto del viento.

Altre di Pergamo. Altare solenne con recinto decorato internamente ed esternamente. Raffigura la guerra tra le tribù dei Galati (raffigurati con i giganti) sconfitti dagli Attalidi  (raffigurati con gli dei). È un fregio continuo: le scene si susseguono senza ripetersi. È statua attuata un'anastilosi. Conservato al Pergamum Museum di Berlino.

Altre di Pergamo. Altare solenne con recinto decorato internamente ed esternamente. Raffigura la guerra tra le tribù dei Galati (raffigurati con i giganti) sconfitti dagli Attalidi (raffigurati con gli dei). È un fregio continuo: le scene si susseguono senza ripetersi. È statua attuata un'anastilosi. Conservato al Pergamum Museum di Berlino.

BRONZO B: calm and relaxed, he’s the oldest of Bronzi di Riace. To loose one’s mind (or at the least the helm). www.twitter.com/BronzoB #Expo2015 | Made of #Italians

BRONZO B: calm and relaxed, he’s the oldest of Bronzi di Riace. To loose one’s mind (or at the least the helm). www.twitter.com/BronzoB #Expo2015 | Made of #Italians

1890 ~ The Acropolis ...

1890 ~ The Acropolis ...

Pinterest
Cerca