25 aprile 1975: il trentennale della Liberazione dal nazifascismo

Il "25 aprile" non ha bisogno di presentazioni: ecco una carrellata di immagini dei festeggiamenti del 1975 a Genova, Imperia e Savona.
36 Pin246 Follower
Tra il 1943 e il 1945, la casa dello Studente di Genova fu la sede operativa di Gestapo e SS comandate da Friedrich Engel, che da qui ordinò la Strage della Benedicta (147 fucilati), la Strage del Turchino (59 fucilati), la Strage di Portofino (22 fucilati) e la Strage di Cravasco, nei pressi di Campomorone (20 fucilati). Nei sotterranei furono ritrovate quattro cellette  e la galleria delle torture, a oggi visitabili. Nella foto, i graffiti lasciati sui muri delle celle dai prigionieri.

Tra il 1943 e il 1945, la casa dello Studente di Genova fu la sede operativa di Gestapo e SS comandate da Friedrich Engel, che da qui ordinò la Strage della Benedicta (147 fucilati), la Strage del Turchino (59 fucilati), la Strage di Portofino (22 fucilati) e la Strage di Cravasco, nei pressi di Campomorone (20 fucilati). Nei sotterranei furono ritrovate quattro cellette e la galleria delle torture, a oggi visitabili. Nella foto, i graffiti lasciati sui muri delle celle dai prigionieri.

Tra il 1943 e il 1945, la casa dello Studente di Genova, in corso Gastaldi, fu la sede operativa di Gestapo e SS comandate da Friedrich Engel, che da qui ordinò la Strage della Benedicta (147 fucilati), la Strage del Turchino (59 fucilati), la Strage di Portofino (22 fucilati) e la Strage di Cravasco, nei pressi di Campomorone (20 fucilati). Nei sotterranei furono ritrovate quattro cellette  e la galleria delle torture, a oggi visitabili.

Tra il 1943 e il 1945, la casa dello Studente di Genova, in corso Gastaldi, fu la sede operativa di Gestapo e SS comandate da Friedrich Engel, che da qui ordinò la Strage della Benedicta (147 fucilati), la Strage del Turchino (59 fucilati), la Strage di Portofino (22 fucilati) e la Strage di Cravasco, nei pressi di Campomorone (20 fucilati). Nei sotterranei furono ritrovate quattro cellette e la galleria delle torture, a oggi visitabili.

Tra il 1943 e il 1945, la casa dello Studente di Genova, in corso Gastaldi, fu la sede operativa di Gestapo e SS comandate da Friedrich Engel, che da qui ordinò la Strage della Benedicta (147 fucilati), la Strage del Turchino (59 fucilati), la Strage di Portofino (22 fucilati) e la Strage di Cravasco, nei pressi di Campomorone (20 fucilati). Nei sotterranei furono ritrovate quattro cellette  e la galleria delle torture, a oggi visitabili.

Tra il 1943 e il 1945, la casa dello Studente di Genova, in corso Gastaldi, fu la sede operativa di Gestapo e SS comandate da Friedrich Engel, che da qui ordinò la Strage della Benedicta (147 fucilati), la Strage del Turchino (59 fucilati), la Strage di Portofino (22 fucilati) e la Strage di Cravasco, nei pressi di Campomorone (20 fucilati). Nei sotterranei furono ritrovate quattro cellette e la galleria delle torture, a oggi visitabili.

Tra il 1943 e il 1945, la casa dello Studente di Genova, in corso Gastaldi, fu la sede operativa di Gestapo e SS comandate da Friedrich Engel, che da qui ordinò la Strage della Benedicta (147 fucilati), la Strage del Turchino (59 fucilati), la Strage di Portofino (22 fucilati) e la Strage di Cravasco, nei pressi di Campomorone (20 fucilati). Nei sotterranei furono ritrovate quattro cellette  e la galleria delle torture, a oggi visitabili.

Tra il 1943 e il 1945, la casa dello Studente di Genova, in corso Gastaldi, fu la sede operativa di Gestapo e SS comandate da Friedrich Engel, che da qui ordinò la Strage della Benedicta (147 fucilati), la Strage del Turchino (59 fucilati), la Strage di Portofino (22 fucilati) e la Strage di Cravasco, nei pressi di Campomorone (20 fucilati). Nei sotterranei furono ritrovate quattro cellette e la galleria delle torture, a oggi visitabili.

Un particolare della copertina del settimanale fascista "Fiamma Repubblicana" del 15 ottobre 1944.

Un particolare della copertina del settimanale fascista "Fiamma Repubblicana" del 15 ottobre 1944.

Mostra documentaria-filatelica, Genova, 1975. Cartoline per prigionieri di guerra.

Mostra documentaria-filatelica, Genova, 1975. Cartoline per prigionieri di guerra.

Mostra documentaria-filatelica, Genova, 1975. Cartoline dai campi di concentramento per internati civili.

Mostra documentaria-filatelica, Genova, 1975. Cartoline dai campi di concentramento per internati civili.

Mostra documentaria-filatelica, Genova, 1975.

Mostra documentaria-filatelica, Genova, 1975.

Mostra documentaria-filatelica, Genova, 1975. Giornale di lotta clandestina indirizzato ai volontari ebrei che parteciparono alla lotta clandestina nella compagnia "Botwin" contro il fascismo spagnolo di Francisco Franco.

Mostra documentaria-filatelica, Genova, 1975. Giornale di lotta clandestina indirizzato ai volontari ebrei che parteciparono alla lotta clandestina nella compagnia "Botwin" contro il fascismo spagnolo di Francisco Franco.

Mostra documentaria-filatelica, Genova, 1975. Cartoline dai ghetti.

Mostra documentaria-filatelica, Genova, 1975. Cartoline dai ghetti.

Pinterest
Cerca