L'autrice intende avvalorare la tesi che l'uomo rappresentato sulla Sacra Sindone non sia Cristo ma Leonardo da Vinci, che dipinse il proprio autoritratto celando in esso simboli ermetici e cabalistici.

L'autrice intende avvalorare la tesi che l'uomo rappresentato sulla Sacra Sindone non sia Cristo ma Leonardo da Vinci, che dipinse il proprio autoritratto celando in esso simboli ermetici e cabalistici.

Una pericolosa corsa al cardiopalma ambientata ai giorni nostri per la salvezza e la scoperta della verità, che si alterna al racconto dell’ascesa di una straordinaria e passionale Caterina Sforza, di un geniale e visionario Da Vinci e di molti altri artisti del Rinascimento, tutti a conoscenza di un grande segreto che deve essere protetto a ogni costo e tramandato ai posteri

Una pericolosa corsa al cardiopalma ambientata ai giorni nostri per la salvezza e la scoperta della verità, che si alterna al racconto dell’ascesa di una straordinaria e passionale Caterina Sforza, di un geniale e visionario Da Vinci e di molti altri artisti del Rinascimento, tutti a conoscenza di un grande segreto che deve essere protetto a ogni costo e tramandato ai posteri

La straordinaria maestria nel disegno tecnico, un'inventiva posta al servizio del perfezionamento di meccanismi esistenti o di incredibili creazioni originali capaci di precorrere i tempi anche di alcuni secoli pongono Leonardo da Vinci ai vertici dell'ingegneria del Rinascimento. Le sue "macchine" - da guerra o idrauliche, al servizio della soluzione pratica di problemi posti da un committente o volte alla ricerca di principi scientifici universali - sono il tema di questo volume.

La straordinaria maestria nel disegno tecnico, un'inventiva posta al servizio del perfezionamento di meccanismi esistenti o di incredibili creazioni originali capaci di precorrere i tempi anche di alcuni secoli pongono Leonardo da Vinci ai vertici dell'ingegneria del Rinascimento. Le sue "macchine" - da guerra o idrauliche, al servizio della soluzione pratica di problemi posti da un committente o volte alla ricerca di principi scientifici universali - sono il tema di questo volume.

Con "La scienza universale", Fritjof Capra si propone di mostrare come alle origini della scienza ci sia una figura che, a differenza di quelle di Galileo, di Bacone e di Newton, ha saputo anticipare questi tratti che stanno oggi emergendo con sempre più forza: Leonardo da Vinci.

Con "La scienza universale", Fritjof Capra si propone di mostrare come alle origini della scienza ci sia una figura che, a differenza di quelle di Galileo, di Bacone e di Newton, ha saputo anticipare questi tratti che stanno oggi emergendo con sempre più forza: Leonardo da Vinci.

Un libro attualissimo, oltre che un'ottima strenna d'arte, sulla figura e l'opera di Leonardo da Vinci ormai associata solo a temi come eresia e mistero. Leonardo, invece, era credente, come storicamente testimoniano le sue opere pittoriche e anche i suoi scritti. Credente in quella forma tipica del Quattrocento toscano, diversa certo dal clichè posteriore del cattolicesimo devoto della Controriforma, ma appassionato indagatore del Mistero divino e del suo manifestarsi nella storia umana.

Un libro attualissimo, oltre che un'ottima strenna d'arte, sulla figura e l'opera di Leonardo da Vinci ormai associata solo a temi come eresia e mistero. Leonardo, invece, era credente, come storicamente testimoniano le sue opere pittoriche e anche i suoi scritti. Credente in quella forma tipica del Quattrocento toscano, diversa certo dal clichè posteriore del cattolicesimo devoto della Controriforma, ma appassionato indagatore del Mistero divino e del suo manifestarsi nella storia umana.

Con questo libro Carlo Pedretti ha finalmente deciso di fare il punto di oltre mezzo secolo di studi dei codici e delle opere di Leonardo da Vinci, in un libro che è una circumnavigazione dell'arcipelago biografico e artistico leonardesco.

Con questo libro Carlo Pedretti ha finalmente deciso di fare il punto di oltre mezzo secolo di studi dei codici e delle opere di Leonardo da Vinci, in un libro che è una circumnavigazione dell'arcipelago biografico e artistico leonardesco.

Studiosi ed esperti di scienze diverse, da secoli, glorificano Leonardo come genio e precursore della loro singola materia. Questo volume sostiene che esiste una legge divina, che lega, unisce, informa ogni opera di Leonardo, dalla Sala dell'Asse all'Ultima Cena, dall'architettura alla musica, dal cuscinetto a sfera alla Gioconda.

Studiosi ed esperti di scienze diverse, da secoli, glorificano Leonardo come genio e precursore della loro singola materia. Questo volume sostiene che esiste una legge divina, che lega, unisce, informa ogni opera di Leonardo, dalla Sala dell'Asse all'Ultima Cena, dall'architettura alla musica, dal cuscinetto a sfera alla Gioconda.

Questa raccolta di scritti a cura di Mario De Micheli ripropone, pensiero per pensiero, i testi di Leonardo sui grandi temi universali. La terra, il nostro corpo, le nostre passioni, il difficile teatro su cui la storia celebra i suoi riti con grandezza o ferocia: ecco "la materia" che Leonardo affidò ai suoi manoscritti.

Questa raccolta di scritti a cura di Mario De Micheli ripropone, pensiero per pensiero, i testi di Leonardo sui grandi temi universali. La terra, il nostro corpo, le nostre passioni, il difficile teatro su cui la storia celebra i suoi riti con grandezza o ferocia: ecco "la materia" che Leonardo affidò ai suoi manoscritti.

Italia, 1502. Leonardo da Vinci è al servizio dei temibili Borgia. Papa Alessandro, guidato nell'ombra dal crudele e spietato Cesare, affida al divino Leonardo una missione ai limiti dell'impossibile, alla portata solo del più geniale degli artisti: produrre una copia della Sacra Sindone.

Italia, 1502. Leonardo da Vinci è al servizio dei temibili Borgia. Papa Alessandro, guidato nell'ombra dal crudele e spietato Cesare, affida al divino Leonardo una missione ai limiti dell'impossibile, alla portata solo del più geniale degli artisti: produrre una copia della Sacra Sindone.

"Avevo quindici anni quando, nel 1452, ho dato alla luce un figlio illegittimo nella piccola citta' di Vinci. Il suo nome era Leonardo, e avrebbe cambiato il mondo per sempre".

"Avevo quindici anni quando, nel 1452, ho dato alla luce un figlio illegittimo nella piccola citta' di Vinci. Il suo nome era Leonardo, e avrebbe cambiato il mondo per sempre".

Pinterest
Cerca